Home / Alimentazione / Zuccheri semplici e complessi

Zuccheri semplici e complessi

Zuccheri semplici e complessi

Gli zuccheri portano energia all’organismo. Ma attenti a non esagerare!

Come resistere alla tentazione di un pezzo di cioccolata o di un dolcetto, soprattutto quando il nostro corpo li reclama durante uno sforzo mentale o dopo un’intensa attività fisica? Gli zuccheri forniscono energia istantanea, trasmettono un senso di rilassamento fisico e allontanano tristezza e malinconia. Tutto questo grazie all’apporto di una sostanza che regola il nostro benessere psicologico, la serotonina.
I valori di questa sostanza si abbassano comunque assai velocemente, e questo spiega la voglia
Irresistibile di dolce che può coglierci all’improvviso.

Ma non dobbiamo dimenticare che un eccessivo consumo di zuccheri comporta gravi conseguenze sul nostro organismo: sovrappeso, carie ai denti, diabete, gotta. Un recente studio ha rilevato che uno smodato consumo di zuccheri da parte dei bambini aumenta i livelli di adrenalina nel sangue. Questo spiegherebbe l’iperattività e l’eccessiva aggressività di alcuni bambini.

Ma quali sono le “dolci alternative”per un sano ed equilibrato consumo degli zuccheri? Una di queste è sicuramente il miele. Questa sostanza ha una storia che si perde nella notte dei tempi, e suoi benefici effetti curativi sono conosciuti fin dall’antichità. Ci sono varie tipologie di miele: quello di castagno, di eucalipto, il millefiori, di acacie, di agrumi. Ognuno di questi ha un aroma differente. Il miele contiene vitamine, enzimi, minerali che servono al nostro organismo.

E’ consigliabile usarlo in sostituzione dello zucchero raffinato, in quanto ha maggiori proprietà dolcificanti (e quindi se ne può usare di meno). Nel periodo invernale il miele (associato al
latte) è un ottimo alleato contro il mal di gola e la tosse. Il tipo di miele più indicato in questi casi è
quello al timo e all’acacia. I benefici del miele sono tanti: rinforza l’organismo, migliora la digestione,
depura l’organismo favorendo la circolazione. L’ideale è procurarsi il miele proveniente da coltivazioni biologiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.