Home / Alimentazione / Salute e Alimentazione, la rivincita del dolce a colazione

Salute e Alimentazione, la rivincita del dolce a colazione

Salute e Alimentazione, la rivincita del dolce a colazioneDimagrire senza rinunciare ad un biscotto o una fetta di dolce? Si può. Secondo uno studio svolto da un gruppo di ricercatori della Tel Aviv University, infatti, una colazione bilanciata da 600 calorie che comprenda proteine e carboidrati abbinati anche ad una piccola porzione di dolce o qualche biscotto, può aiutare a dimagrire. Ma non solo: con un primo pasto mattutino equilibrato è possibile evitare di riprendere i chili persi.

Un piccolo assaggio di dolce, quindi è concesso, purchè sia al mattino. Infatti nelle prime ore della giornata il metabolismo è più attivo ed è più facile bruciare le calorie extra durante il corso delle giornata, come conferma Daniela Jakubowicz, responsabile del gruppo di ricerca. L’eliminazione drastica dei dolci, invece, sostiene la dottoressa, rischia di innescare un meccanismo di dipendenza da questa tipologia di alimenti.

Lo studio realizzato dal team della Tel Aviv University e pubblicato su ‘Steroids’, analizza l’evoluzione in 32 settimane di un campione di 1.092 obesi non-diabetici. Il regime alimentare previsto comprendeva anche un dolce a colazione per la metà di loro, mentre per il restante 50% del gruppo no. La dieta, escluso il primo pasto, era identica per l’intero campione: 1400 calorie per le donne e un consumo di 1600 calorie per gli uomini.

Per i primi la colazione prevedeva 600 calorie mentre per i ‘meno fortunati’ il regime alimentare era più ‘light’, 300. I risultati dello studio evidenziano una perdita di peso maggiore in media, evitando più a lungo di riprendere peso, per il gruppo ‘dolce a colazione’. Interessante è analizzarne nel dettaglio l’evoluzione: a metà del programma alimentare guidato, ogni soggetto aveva perso in media 15 kg. Al termine, però, i soggetti con colazione più ricca perde ulteriori 7 kg, mentre per gli altri i chili ripresi sono stati ben 10.
Una colazione equilibrata, con l’esatto apporto calorico, apporta non solo l’energia necessaria per sostenere la giornata, ma regola efficacemente la grelina, l’ormone della fame, migliorando il metabolismo e il funzionamento celebrale.

In genere, durante un regime alimentare controllato, può essere consigliato abbinare alla dieta, esclusivamente sotto indicazione e accurato controllo medico, anche l’utilizzo di integratori alimentari. In base alla tipologia di dieta, esistono prodotti specifici. Nel caso di una dieta ipocalorica, ad esempio, assunzione di adipesina a base di estratto secco di Alga Wakame con estratti vegatli ed aminoacidi o filiform, abbinati ad un’adeguata attività sportiva, può favorire la perdita di peso e grassi in eccesso.
Qualsiasi regime alimentare controllato e l’assunzione di integratori, lo ricordiamo, va comunque concordato con uno specialista, evitando le diete fai da te senza un’adeguato supporto medico.