Home / Salute / Uso dei Farmaci in Gravidanza

Uso dei Farmaci in Gravidanza

Ciao amiche, oggi parliamo di un argomento molto delicato se siete in dolce attesa. Quali sono i farmaci da evitare durante la gravidanza in quanto dannosi per la mamma ed il bambino? In gravidanza i farmaci andrebbero evitati del tutto, o per lo meno assunti in modo controllato e solo se consigliati dal medico.

I farmaci più pericolosi sono in genere destinati a patologie specifiche, e non sono molti. Ecco una lista:

1) i medicinali antiepilettici (fenitoina, carmabazepina, acido valproico);

2) il litio (per i disturbi psichiatrici);

3) la warfarina (anticoagulante);

4) la vitamina A (integratore alimentare);

5) Ormoni ad azione androgena (utilizzati raramente);

6) Isotretinoina (per la cura di acne e altre malattie della pelle). I rischi provocati dai farmaci in gravidanza cambiano a seconda delle diverse fasi gestionali.

Il periodo preembrionale (dal 14° al 32° giorno) è abbastanza delicato, qualsiasi farmaco può essere più o meno pericoloso per la mamma ed il feto. Nel periodo embrionale (che va dal 33° al 70° giorno) il rischio è più elevato, perché in questo lasso di tempo si formano gli organi del bambino, quindi i farmaci potrebbero interferire provocando complicazioni e malformazioni.

Dal 71° giorno fino al momento del parto (periodo fetale) in genere non vi sono gravi conseguenza legate all’assunzione di farmaci. Se vengono somministrati qualche ora prima di partorire è importante non eccedere la quantità prevista, per evitare la tossicità del neonato. Se volete chiedere informazioni utili sull’assunzione di farmaci in gravidanza potete anche rivolgervi al personale qualificato tramite alcuni numeri telefonici gratuiti o attivi 24 ore su 24.

Gli Ospedali Riuniti di Bergamo forniscono consulenza telefonica per fornire informazioni sui medicinali in gravidanza e durante l’allattamento al numero verde 800. 883.300. A Roma potete chiamare il numero telefonico 06-5800897 (attivo il Giovedì dalle ore 10 alle 13 e il lunedì, martedì, mercoledì, venerdì dalle ore 14 alle 17); a Milano potete rivolgervi al numero 02-8910207 (linea telefonica attiva dalle ore 10.30 alle ore 13.30 nei giorni di lunedì, martedì, mercoledì e venerdì. Il giovedì invece potete chiamare dalle ore 14 alle ore 17).