Home / Sessuologia / Rimedi contro il calo del desiderio

Rimedi contro il calo del desiderio

Rimedi contro il calo del desiderioLa pulsione sessuale regredisce con l’avanzare degli anni. Il calo del desiderio, che colpisce soprattutto le coppie “stabili”, può dipendere da una concomitanza di fattori fisici e psicologici. Secondo alcuni studi, le prime defaillance in camera da letto fanno capolino già verso i 50-55 anni. Per molte persone, la pulsione sessuale che si manifesta in età avanzata è un impulso da reprimere, una sensazione di cui vergognarsi, e questo finisce per condizionare il modo di vivere le relazioni.

Il desiderio sessuale nasce dalla mente: per raggiungere il piacere occorre lasciarsi andare a ricordi, immagini e fantasie, che stimolano la reazione fisica. L’ormone che stimola la libido sia negli uomini che nelle donne è il testosterone, che in entrambi i sessi comincia a diminuire dai trenta anni in poi. Se i livelli di testosterone sono inferiori alla norma, nella donna possono verificarsi episodi di fastidiosa secchezza vaginale, mentre l’uomo potrebbe incappare in problemi (episodici e di breve durata, oppure più gravi e ricorrenti) di erezione.

Questi disturbi possono essere evitati ricorrendo ad alcuni integratori, e se diventano frequenti con farmaci specifici. Ci sono poi alcuni rimedi naturali (privi di qualsiasi controindicazione) che, agendo direttamente sul sistema nervoso, aiutano a stimolare la libido “dormiente”. La pianta della “maca” è ideale per aumentare la quantità di spermatozoi; la “mucuna” è ottima in caso di eiaculazione precoce; la “rodiola” è efficace per placare l’ansia, aumentando i livelli di serotonina (l’ormone del benessere).

C’è inoltre un fungo cinese che cresce in Tibet, chiamato “cordyceps”, che viene chiamato “oro giallo” perché è costoso. Ma a quanto pare, è usato fin dal 200 a.C. dagli imperatori per ottenere prestazioni sessuali di un certo livello. Anche il ginseng aumenta la libido: quello “bianco” è adatto per curare l’astenia femminile, quello “rosso” aiuta a superare l’astenia negli uomini. Alcuni rimedi omeopatici sono altrettanto efficaci per affrontare il temuto calo del desiderio: sono molto utilizzati quelli a base di potassio, ed il “Sepia”, inchiostro di seppia seccato, triturato e poi diluito.

Gli erboristi consigliano invece alcune tisane ed infusi: mughetto, achillea e fieno greco servono a aumentare la pressione sanguigna e il tono dell’intero organismo, se consumati in infuso dopo i pasti. La floriterapia propone come rimedio per questo problema alcuni fiori di Bach, che agiscono sull’emotività. Particolarmente consigliati lo “cherry plum” per i casi di assenza di orgasmo e frigidità; il “Crab apple” per chi ha un senso di repulsione per il sesso; “Aspen” per chi ha l’ansia di prestazione; “Larch” per i casi di impotenza sessuale; “Impatiens” per chi soffre di eiaculazione precoce.