Home / Salute / perché non rimango incinta?

perché non rimango incinta?

La cicogna tarda ad arrivare e ti stai chiedendo: perchè non rimango incinta? Nonostante i tentativi non riesci a restare incinta? La ricerca di una gravidanza ti sta rendendo nervosa e ti senti psicologicamente provata? A questo problema ci sono risposte anche abbastanza semplici che ogni coppia dovrebbe conoscere. Vuoi sapere quali sono i fattori che ostacolano la fecondazione dell’ovulo e la successiva gravidanza della donna? In attesa del concepimento ecco qualche “dritta” che può servire. Quando ti chiedi: perchè non rimango incinta, guardati bene dentro, allontana lo stress e le preoccupazioni: il bimbo merita di essere accolto in un ambiente sereno e ricco di amore ed attenzioni.

Lo stress non favorisce la fecondazione, anzi crea una situazione di tensione che non giova alla coppia e all’intimità. Se trascorre più di un anno di tentativi vani, ci si può rivolgere ad uno specialista per accertarsi che non vi siano fattori fisici che impediscono la gravidanza. Il consulto di uno specialista è necessario quando hai più di 35 anni, a partire dai quali la fertilità diminuisce progressivamente, oppure quando hai subito interventi chirurgici e patologie all’apparato riproduttivo.

Non rimango incinta, perché? E’ consigliabile rivolgersi ad un ginecologo o altro specialista anche se il ciclo mestruale non è regolare oppure troppo abbondante o scarso. Prima di rimanere incinta bisogna aspettare qualche mese, e non avere fretta, perché questo atteggiamento può essere controproducente. Per aumentare le probabilità di una gravidanza bisogna cercare di avere rapporti sessuali completi durante il periodo più fertile, che in genere si verifica intorno al quattordicesimo giorno del ciclo. Questo periodo, però, può essere soggettivo e varia da persona a persona.

Nel momento di massima fertilità gli spermatozoi raggiungono l’ovocita e lo fecondano. Per alcune donne il periodo fertile è riconoscibile da alcuni elementi: perdite gelatinose e consistenti, come un muco; tensione localizzata al seno e alla pancia; innalzamento della temperatura basale. Si può individuare il periodo fertile anche attraverso l’uso di kit che si trovano in vendita in farmacia a prezzi accessibili e di facile utilizzo. Per accogliere un figlio bisogna predisporsi mentalmente, oltre che essere sane fisicamente. Entrare nella spirale di un figlio a tutti i costi può essere deleterio, perché alimenta un senso di frustrazione ed impotenza.

Gli esperti raccomandano di assumere, almeno tre mesi prima del concepimento, prodotti a base di acido folico. Questo, che è salutare anche fino alla dodicesima settimana di gestazione, riduce il rischio di alcune patologie del feto, come la spina bifida. Pare che anche il peso sia un elemento che rende più difficoltoso il concepimento: se hai deciso di avere un figlio è meglio non essere in sovrappeso e mangiare in maniera naturale e sana. Anche il sottopeso potrebbe alterare i meccanismi ormonali e compromettere il processo ovulatorio.

Non rimango incinta, perché? In quanto alle posizioni, non esistono posizioni amatorie più indicate di altre per restare incinta: piuttosto è importante sentirsi amate dal proprio partner e lasciare che la natura faccia il suo corso.