Home / Salute / La podognomica: cosa dicono i tuoi piedi?

La podognomica: cosa dicono i tuoi piedi?

La podognomica: cosa dicono i tuoi piedi?La forma dei piedi serve a capire in che modo utilizziamo le estremità per camminare e mantenere l’equilibrio, sia fisicamente che in senso metaforico. Sta quindi ad indicare quanto siamo capaci di progredire, quanto siamo concentrati su noi stessi, il nostro temperamento.

Se osserviamo i piedi, ci accorgiamo che la differenza nella forma è abbastanza evidente da un individuo all’altro. Esistono però quattro tipologie di base: piede di fuoco, piede di aria, piede di terra, piede di acqua. Osservate con attenzione i piedi e valutate in quale forma potrebbero essere ricompresi. Il “piede di fuoco” ha la forma slanciata con la parte finale più larga e il tallone stretto.

Le dita, invece, appaiono distanziate tra loro, assumendo la forma di un triangolo. Chi possiede questo tipo di piede è impulsivo, dinamico, spesso dispersivo, vivace. A volte però rischia di perdere il senso della misura. Anche nelle relazioni amorose e di amicizia tende ad essere audace e passionale.

Il “piede di aria” ha una forma armoniosa ed equilibrata, con la parte media, le dita ed il tallone proporzionati tra loro, la cui forma si avvicina a quella di una clessidra. Chi possiede questa tipologia di piede è socievole, estroverso, abile nel parlare in pubblico. E’ molto aperto ad ogni nuova esperienza di tipo intellettuale e sicuro di se stesso. Può succedere, però, che la sua sicurezza vacilli, e per questo potrebbe apparire una persona sfuggente e saccente. E’ un ottimo collega di lavoro ed amico, come partner invece rischia di essere superficiale e dispersivo.

Il “piede di terra” ha una forma squadrata e robusta, con il calcagno largo quanto la parte alta delle dita, più o meno, che ricorda la figura di un rettangolo. La persona con questo tipo di piede è lenta nelle decisioni, ma dimostra concretezza e grande determinazione una volta che ha deciso quale strada intraprendere. Non ama molto i cambiamenti, ma non per questo è una persona arida o senza gioia di vivere. L’eccessiva concretezza rischia però di renderlo troppo prevedibile e originale, anche se allo stesso tempo è un partner, un collega, un amico affidabilissimo.

Il “piede di acqua” ha un aspetto piuttosto delicato e fragile, una forma lunga e stretta, il tallone assottigliato e le dita affusolate. Insomma, richiama un po’ l’aspetto di un ovale allungato. Il piede di acqua identifica un soggetto amante dell’intimità, emotivo, creativo, molto incline agli sbalzi di umore per la sua incapacità di accettare le regole e le imposizioni della vita quotidiana. In genere è un partner generoso e affettuoso, ma sempre in cerca di conferme.

Vediamo ora le particolarità dei piedi. Prendiamo in considerazione le eventuali callosità che si formano sull’alluce. In genere i calli sono una reazione della pelle ad uno sfregamento o compressione. Ma possono rappresentare segnali di problemi o disagi psicologici che tendiamo a rimandare o sottovalutare. Se il callo si forma sul piede sinistro, internamente al dito, indica un difficile rapporto con la figura paterna. Se si presenta anche sul piede destro, questa difficoltà di relazione investe anche capi, insegnanti, superiori, che vengono percepiti come autoritari e oppressivi.

La callosità sotto la pianta del dito esprime emozioni e sensazioni soffocate e sofferte. Probabilmente l’individuo subisce frustrazioni e prevaricazioni sul lavoro o nella vita privata senza avere la forza di ribellarsi. La callosità sul tallone del piede destro potrebbe indicare invece problemi e conflitti con la figura materna, o comunque con la figura femminile in genere. In genere evidenzia problemi di tipo emotivo o sessuale che non vengono scoperti ed affrontati.