Home / Salute / La Bioenergetica

La Bioenergetica

Ciao a tutti! Conoscete la Bioenergetica? Avete sentito parlare di questa psicoterapia che combina il lavoro del corpo con quello della mente, offrendoci la possibilità di “fare centro su noi stessi” per rapportarci meglio alle persone che ci circondano? Seguitemi in questo post, vi darò qualche cenno sulla Bioenergetica, il metodo che associa la terapia corporea alla psicoterapia verbale, al fine di migliorare le relazioni interpersonali. Secondo questo metodo, in una mondo come quello in cui viviamo, frenetico e senza sosta, dimentichiamo sempre più spesso che il nostro corpo si nutre di emozioni, e viceversa.

La Bioenergetica ci insegna, cioè, che l’ascolto di noi stessi passa attraverso la consapevolezza del corpo e della fisicità. Ci sono alcuni semplici esercizi bioenergetici che possono aiutare l’avvio di questo ascolto profondo di noi stessi. Il primo, denominato “radicamento” (“grounding”) consiste nel mettersi in piedi, con le braccia lungo i fianchi, i piedi paralleli aperti quanto la larghezza delle spalle, le spalle basse, le ginocchia leggermente flesse. Tale posizione consente di scaricare il peso corporeo verso il pavimento. Rimanendo ad occhi aperti, respirando con la bocca in modo lento e profondo, poniamo attenzione al respiro e ascoltiamo cosa succede. Avvertiamo dei doloretti qua e là? Ci sentiamo rigidi? Sentiamo vibrazioni nelle gambe? Dobbiamo cercare di radicarci a terra aiutandoci con le ginocchia, piegandole leggermente verso il basso.

Il radicamento ci insegna a “stare con i piedi per terra”, ascoltando le nostre emozioni senza cercare di fuggire rifugiandoci nei pensieri. Un altro esercizio della Bioenergetica, chiamato “bend-over”, è utile per scaricare le tensioni e favorire il radicamento. Partendo dalla posizione iniziale di radicamento, pieghiamo in avanti la schiena fino a sfiorare il pavimento con la punta delle dita. Tenendo gli occhi aperti e respirando profondamente, cerchiamo di rilassarci, e soprattutto rilassiamo la zona del trapezio e del collo. Questa posizione fa affiorare le tensioni fisiche ed emotive e favorisce il rilassamento del corpo. Per ottenere tali risultati, però, occorre un esercizio quotidiano e graduale.