Home / Salute / eliminare il gonfiore addominale e stitichezza

eliminare il gonfiore addominale e stitichezza

Ciao amiche, anche voi volete liberarvi del fastidioso e antiestetico gonfiore addominale? Vi sentite gonfie pur non avendo messo chili in più? In effetti il gonfiore addominale non ha niente a che fare con il grasso superfluo, perché colpisce anche le persone magre.

Quali sono le cause del gonfiore localizzato nella zona addominale? Escludendo i casi in cui il gonfiore addominale può essere provocato da patologie al cuore o al fegato, in genere la causa principale è l’accumulo di liquidi, ossia la ritenzione idrica. Inoltre il gonfiore allo stomaco può derivare dalla formazione di gas intestinali.

Quali sono i rimedi da adottare per risolvere questo disturbo, che impedisce di esibire una pancia piatta e tonica? Prima di tutto, è importante favorire una sana e regolare attività intestinale, evitando episodi di stipsi e costipazione. Per questo bisogna assumere alimenti ricchi di fibre (la quantità giusta di fibre è di 38 grammi al giorno per gli uomini e 25 grammi giornalieri per le donne): frutta, legumi, semi, noci, verdure, cereali integrali.

Altro accorgimento utile per eliminare il gonfiore addominale è bere molti liquidi, cominciando da un bicchiere di acqua al mattino appena sveglie e proseguendo per tutta la giornata, anche quando si avverte lo stimolo della sete (l’ideale sarebbero 2-3 litri al giorno). Il gonfiore addominale può essere determinato da allergie e intolleranze alimentari (come l’intolleranza al lattosio o la celiachia): se avete questo sospetto è bene effettuare una visita specialistica.

Mangiare troppo velocemente senza masticare bene il cibo può provocare aria all’interno dello stomaco, e quindi favorire la formazione di gonfiore addominale. E’ quindi consigliabile masticare lentamente il cibo, per favorire una migliore assimilazione. I pasti principali dovrebbero avere la durata di mezz’ora. Mangiando più lentamente aumenta anche la sensazione di sazietà, quindi si tende a mangiare di meno (con grandi benefici per la linea).

Se soffrite di gonfiore addominale dovreste evitare del tutto le bevande gassate (aranciata e Coca- Cola sono deleterie perché stimolano la produzione di gas intestinali), e sostituirle con tè o tisane che sgonfiano lo stomaco, a base di finocchio, per esempio.

Pare che tenere a lungo in bocca le gomme da masticare alimenti il gonfiore addominale, perché masticando si introduce aria nello stomaco. Ad una gomma da masticare sostituite un frutto o uno snack con poche calorie.

Il sodio è un elemento che non va assunto in eccesso dall’organismo, quindi controllate sempre attentamente le confezioni degli alimenti: è consigliabile non consumare più di 2.300 mg di sodio quotidiani. Consumare cibi troppo salati contribuisce alla formazione della ritenzione idrica, che è l’anticamera della cellulite.

Ci sono bevande anti-gonfiore che, assunte regolarmente, aiutano a sgonfiare l’addome. Provate con tisane allo zenzero, tè alla menta, succo di ananas, oppure yogurt che contengono probiotici.

Diffidate da chi consiglia lassativi o medicinali per eliminare il gonfiore addominale. Pare che neppure gli esercizi addominali facciano effetto, perché il gonfiore, come abbiamo visto, ha ben altre cause. Certo gli esercizi aiutano a riacquistare tonicità, se eseguiti regolarmente. Se abbinati ad una sana alimentazione dovrebbero dare risultati soddisfacenti. Provare per credere!