Home / Salute / Ecografia in Gravidanza

Ecografia in Gravidanza

Ciao amiche, oggi voglio parlarvi di uno dei momenti più emozionanti che si prova durante la gravidanza: la ecografia. La futura mamma ha sempre premura di sapere che il piccolo stia bene e che la gestazione proceda regolarmente. Proprio per fugare ansie e paure legate alla gravidanza (soprattutto se si tratta della prima) si utilizza tale strumento come l’ecografia di controllo e monitoraggio dello sviluppo del feto.

Nei primi tre mesi l’ecografia va eseguita in periodi precisi e da operatori esperti e qualificati, perché i risultati di tale esame devono essere interpretati correttamente. L’ecografia ostetrica è un esame che serve a controllare la gravidanza, non è invasivo, anzi è innocuo e affidabile.

Gli esami ecografici vengono effettuati secondo una periodicità stabilita dal Servizio Sanitario Nazionale: la prima ecografia va fatta tra la decima e la dodicesima settimana; la seconda tra la ventesima e la ventiduesima settimana; la terza ecografia nella trentesima-trentaduesima settimana di gravidanza.

Ecografia in Gravidanza:

Ci sono però dei casi in cui il ginecologo richiede l’ecografia in periodi diversi, per esigenze particolari legate a patologie o sintomi della gestante. Durante la prima ecografia, in particolare, si rileva l’età dell’embrione e l’eventualità di una gravidanza multipla. Le onde sonore che producono ultrasuoni permettono di visualizzare i risultati dell’ecografia direttamente su uno schermo.

In genere la prima ecografia avviene per via trans vaginale o addominale, e si effettua verso la settima/ottava settimana di gestazione. L’esame permette di verificare se il sacco gestazionale è ben impiantato, e se vi sono malformazioni dell’utero o delle ovaie che potrebbero provocare complicazioni. Se non vi sono ostacoli (come la presenza di fibromi o altri tipi di masse che oscurano l’embrione) è preferibile l’ecografia trans vaginale.

Tramite questo strumento, assolutamente indolore, la futura mamma può ascoltare il battito del cuore del suo bambino (è un momento assai emozionante). Alla fine del primo trimestre spesso viene eseguita un’altra ecografia, in genere per via addominale, a meno che non intervengano motivi che giustificano il ricorso a quella trans vaginale.