Home / Salute / Dieta Tisanoreica

Dieta Tisanoreica

Hai mai sentito parlare della Dieta Tisanoreica? Io ho letto qualcosa al riguardo su una rivista e devo dire che mi ha parecchio incuriosito. In realtà, più che di una dieta, si tratta di un vero e proprio metodo dietetico, ideato e brevettato da un imprenditore del settore erboristico, il veneto Gianluca Mech.

La Dieta Tisanoreica appartiene alla grande famiglia delle “diete iperproteiche”, caratterizzate da due fondamentali principi: un maggiore apporto di lipidi e proteine rispetto ai lipidi e la carenza (o totale assenza) di carboidrati impedisce che i lipidi si trasformino in grasso che si deposita in determinate parti del corpo. In genere le Diete iperproteiche permettono di ottenere un dimagrimento più veloce rispetto ad altri tipi di diete: la scienza continua ad approfondire ancora oggi i pro e i contro di questi regimi alimentari.

Pare che, comunque, le diete iperproteiche non riescano a garantire risultati a lungo termine, né possono essere seguite da tutti indistintamente (vedi la dieta a zona o la dieta “Dukan”). Ma quali sono le caratteristiche basilari della Dieta Tisanoreica? Scopriamoli insieme.

La Dieta Tisanoreica prevede due fasi: la fase intensiva e quella di stabilizzazione. La dieta può essere seguita per venti/quaranta giorni, preferibilmente dietro controllo medico. Durante la prima fase vengono esclusi i glicidi e la maggior parte dei lipidi. Gli alimenti concessi sono: pesce, uova, carne (una volta al giorno), intervallati dai prodotti specifici “Tisanoreica”, da consumare per quattro volte al giorno.

I prodotti del marchio “Tisanoreica” comprendono Estratti e Pietanze, che contengono sia proteine vegetali che animali. La seconda fase di stabilizzazione prevede due pietanze al giorno; vengono reintrodotti i carboidrati (pasta e pane) mentre si eliminano dalla dieta patate, frutta e verdure colorate. L’organismo esce così dallo stato di “chetosi” in cui si trova e si prepara ad un tipo di alimentazione che ripartisca i macronutrienti in maniera equilibrata.

Secondo l’Università di Padova, la Dieta Tisanoreica è da preferire a quella a zona e mediterranea per il minor rischio di abbandono, ma lo studio in questione è stato effettuato su un campione limitato di persone (trenta soggetti) e per un periodo di quaranta giorni. Quindi, oserei dire, davvero poco attendibile. Ci sono però diverse persone famose del mondo dello spettacolo che fanno da testimonial al metodo della dieta tisanoreica come Elisa Triani, Britney Spears, Valeria Marini, e pare che la dieta in questione abbia ottenuto un certificato di validità messo in evidenza sul sito dell’Università di Padova.

Dal punto di vista commerciale, il metodo elaborato da Gianluca Mech è davvero geniale, visto che per seguire la dieta bisogna acquistare i prodotti della stessa azienda. Secondo quello che si legge sul sito ufficiale “Tisanoreica” il metodo non è consigliato ai soggetti diabetici, a chi è già molto magro, alle donne in stato interessante, a chi ha avuto problemi cardiaci, a chi soffre di disturbi epatici e insufficienza renale. E’ sbagliato pensare alla dieta tisanoreica come una dieta fai da te, perché è un vero e proprio percorso di dimagrimento, da effettuare preferibilmente con l’assistenza di esperti e professionisti.