Home / Salute / Dieta Frazionata: Ricette

Dieta Frazionata: Ricette

Vuoi mantenere i risultati raggiunti con la Dieta Frazionata? Allora segui questo Programma di mantenimento che dura circa due settimane. Durante la Prima Settimana puoi aggiungere una sola volta 40 gr di salame per accompagnare il pane a pranzo.

Nella Seconda Settimana, sempre una volta soltanto, puoi introdurre 40 gr di caciottina. Puoi aumentare la quantità giornaliera di pane (integrale) a 70 grammi. Anche la dose di olio extravergine di oliva può passare a tre cucchiai. Una volta a settimana la cena può essere sostituita con una focaccia alle verdure.

Continua sempre a presentare gli alimenti tagliati in fette, cubetti, striscioline, piccoli pezzi. Ecco due Ricette molto facili da provare durante la Dieta Frazionata.

Per il  coniglio agli aromi servono: mezzo scalogno, 200 gr di coniglio, basilico, salvia, succo di limone, due cucchiaini di olio, due cucchiai di aceto di mele, sale, pepe, olio. Preparazione: tagliare a cubetti la carne, riporla in una ciotola con succo di limone e sale. Lasciare in frigo per un’oretta circa, mescolando ogni tanto. Mettere lo scalogno in padella con due cucchiaini di olio, basilico e salvia.

Dieta Frazionata: Ricette

Aggiungere la carne e cuocere lentamente con l’aceto di mele. Insalata variopinta, ingredienti per persona: mezzo peperone rosso e mezzo giallo, 80 gr di ricotta, due foglie di basilico, un gambo di sedano, una carota, mezza zucchina, sale, pepe, un cucchiaino di olio.

Preparazione: Lavare accuratamente le verdure, tagliare il sedano e le carote alla julienne. Tagliare le zucchine a fettine molto sottili e i peperoni a rondelle. Riporre queste verdure in una insalatiera e aggiungere la ricotta a cubetti. Condire con sale, pepe, olio.

Mescolare delicatamente. Accompagnare con 50 gr di pane tagliato a fettine dopo averlo tostato. Per ridurre le verdure in striscioline, rondelle, fettine sottili, cubetti, è opportuno utilizzare coltelli affilati per tagliare in modo netto e non disperdere i nutrienti contenuti. Uno dei tagli più conosciuti è sicuramente quello “a julienne”, ma per una presentazione più raffinata e per migliorare i tempi di cottura è ottimo il taglio “chiffonade”.