Home / Salute / come sopportare il caldo

come sopportare il caldo

Il caldo, soprattutto, quando è umido, viene percepito come intollerabile e provoca affaticamento all’organismo. Ma bastano alcune accortezze per far fronte ai disagi fisici provocati dall’afa estiva, e vivere con serenità questi mesi.

La Federazione dei medici di medicina generale (Fimmg) della Regione Veneto ha stilato una serie di consigli per affrontare l’emergenza caldo, e sono validi per le persone di tutte le età. Le persone anziane ed i bambini sono ovviamente i soggetti più a rischio, insieme alle donne in gravidanza. A questi si richiede quindi una maggiore attenzione e scrupolo.

Innanzitutto, è bene consumare pasti leggeri e poco conditi per non appesantirsi e rendere più facile la digestione (vanno benissimo frutta e verdura fresca di stagione, insalate e centrifugati di verdure). E’ consigliabile non uscire durante le ore più infuocate della giornata, e preferire quelle dal tramonto in poi per fare lunghe passeggiate.

Altro consiglio per sopportare il caldo è di bere molta acqua, almeno due litri, soprattutto quando la colonnina di mercurio tende a salire o si è in spiaggia. Almeno nei mesi più caldi è meglio non consumare troppa carne o cibi grassi che rallentano il processo digestivo e fanno ingrassare, ed eliminare i superalcolici. Per non soffrire troppo il caldo, il corpo ha bisogno di indumenti in tessuti naturali e quindi leggeri (cotonelino sono l’ideale per avere una maggiore sensazione di freschezza).

Evitate di indossare capi sintetici, che oltretutto potrebbero provocare fastidiose irritazioni. Il condizionatore fa male alla salute, quindi evitatelo il più possibile, e cercate invece di azionare il deumificatore, che è più utile per riportare l’ambiente ad un livello accettabile di umidità. Se siete abituati a fare sport, ritagliatevi un po’ di tempo durante le ore più fresche per dedicarvi alla vostra attività preferita, ma rallentate i ritmi.

Per sopportare il caldo è consigliabile inoltre ventilare i luoghi in cui sostate, evitando l’esposizione al sole (a meno che non vi troviate in spiaggia). Ricordatevi che il nostro corpo in genere si adatta alle varie situazioni in cui viene a trovarsi, quindi non allarmatevi eccessivamente per il caldo di questi giorni (non è il caso di fare terrorismo psicologico, come sono abituati in tv) Uno psicologo aggiunge che è meglio non lamentarsi con chiunque si incontra del caldo che fa, altrimenti se ne amplifica la percezione. Io seguirò questo consiglio: e voi? Buona estate a tutti!