Home / Salute / come ridurre i fianchi per un girovita perfetto

come ridurre i fianchi per un girovita perfetto

Ciao, vuoi ridurre i fianchi e eliminare le antiestetiche maniglie dell’amore e il grasso superfluo che si deposita sui fianchi? Prova a seguirmi in questo post e comincia un serio programma di allenamento, se vuoi ottenere buoni risultati. Il grasso sui fianchi e sul girovita è un problema che riguarda sia gli uomini che le donne, e che spesso provoca disagio perché appesantisce la silhouette.

Gli esercizi per ridurre i fianchi che ti propongo vanno eseguiti con costanza e regolarità, con un allenamento specifico sarà possibile evitare costosi trattamenti estetici per ridurre i fianchi. Vanno bene tre serie da venti ripetizioni ciascuna, lasciando un minuto di pausa tra le varie ripetizioni. Agli esercizi è preferibile abbinare un’attività aerobica adeguata e una dieta ipocalorica non restrittiva.

Questi esercizi per ridurre i fianchi sono abbastanza facili, possono essere fatti comodamente a casa, non richiedono grossi sforzi.

1) ridurre i fianchi – flessioni delle gambe in avanti: adagiarsi su un fianco, allungarsi tenendo una gamba appoggiata al pavimento per restare più stabili, allungare l’altra gamba allineandola alla schiena, tenere sotto controllo la respirazione inspirando ed espirando a seconda del movimento delle gambe. Procedere lentamente, prima con una gamba, poi con l’altra, tenendo l’alluce del piede puntato verso il basso o verso di noi;

2) ridurre i fianchi – flessioni delle gambe in alto: la posizione iniziale è sul fianco, come l’esercizio precedente. Una gamba è poggiata al pavimento per avere maggiore stabilità, si allunga l’altra tenendola in linea con la schiena. Inspirare ed espirare assecondando il movimento delle gambe, sollevare prima una gamba poi l’altra cercando di creare una linea perpendicolare al pavimento. Nel sollevare la gamba non bisogna ruotarla, l’alluce è diretto verso il basso o verso di noi, il collo e le spalle devono essere rilassati. Se si esegue l’esercizio in maniera lenta, i muscoli lavorano di più e meglio. Procedere prima con una, poi con l’altra gamba;

3) ridurre i fianchi – flessioni delle braccia utilizzando i bilancieri: con la schiena dritta, stando in piedi e tenendo le gambe e d i piedi uniti tra loro, si impugnano due bilancieri con le braccia tese che puntano verso il basso, si effettuano piegamenti prima a destra, poi a sinistra. Mantenendo l’addome ben piatto, dal lato opposto alla parte che scende si avverte una sensazione di stiramento. Quando si scende con le braccia si deve espirare, risalendo invece si inspira;

4) ridurre i fianchi – rotazione del busto utilizzando il bastone: la posizione iniziale è da seduti, con la schiena dritta. Il bastone (può essere anche un manico di scopa) va posizionato dietro alla nuca, impugnandolo con le mani più larghe rispetto alla posizione delle spalle. La testa deve essere ben dritta, le gambe e i piedi uniti e stretti tra loro: da questa posizione si comincia a ruotare il busto e le spalle, mentre il bastone va tenuto il più possibile davanti al corpo. L’esercizio è efficace se si avverte una sensazione di stiramento dei fianchi. Mantenere il ritmo ben sostenuto, facendo attenzione alla respirazione durante l’esecuzione dell’esercizio;

5) ridurre i fianchi – molleggiamento delle braccia verso l’alto: in piedi, tenendo le gambe leggermente divaricate, portare il braccio destro verso l’alto e, dopo averlo steso a sinistra, appoggiarlo sull’orecchio destro ed eseguire il molleggiamento per tre volte. Fare la stessa cosa con il braccio sinistro, da flettere verso destra. Tenere sempre l’addome contratto e fare attenzione alla respirazione. Per quanto riguarda l’attività aerobica, puoi scegliere tra la corsa, il nuoto, lo step. Eliminare il grasso superfluo dai fianchi non è un’impresa impossibile, basta crederci e metterci la giusta dose di impegno quotidiano.