Home / Salute / come mantenere l’abbronzatura

come mantenere l’abbronzatura

Stai cercando un modo per mantenere l’abbronzatura? Sei stata in vacanza e al ritorno vorresti mantenere il colorito intenso e vivo come quello che sfoggiavi mentre prendevi il sole sulla spiaggia? La pelle abbronzata è decisamente più sexy, si sa. Vuoi sapere come fare per mantenere inalterata l’abbronzatura? Seguimi in questo post e ti dirò quali sono le strategie per far sì che il tuo colorito resti color cioccolato.

Ecco qualche consiglio per mantenere l’abbronzatura nel tempo:

1) Effettua di tanto in tanto uno scrub leggero su tutto il corpo. L’esfoliazione serve ad eliminare le cellule morte, e quindi a rimuovere il colorito spento ed eventuali problemi di desquamazione;

2) Fai attenzione a quello che mangi: il cibo è fondamentale per mantenere il benessere e la bellezza dell’epidermide, compresi i benefici dell’abbronzatura.

Oltre a bere tanta acqua per idratare al meglio la pelle, è consigliabile mangiare frutta e verdura con la buccia color giallo/arancio, frutti rossi (che contengono sostanze antiossidanti), olio d’oliva e frutta secca (contenenti invece le preziose vitamine B ed E);

3) Fai la doccia anziché il bagno per la tua igiene quotidiana. Utilizzare ripetutamente l’acqua calda potrebbe provocare la desquamazione della pelle. Dopo la doccia è opportuno tamponare piano l’asciugamano sull’epidermide, senza strofinare, questo è un buon metodo per mantenere l’abbronzatura.

4) Per mantenere la pelle liscia e luminosa nel tempo applica regolarmente un cosmetico nutriente ed idratante su tutto il corpo, insistendo sulle parti più ruvide e difficili;

5) Non è utile ricorrere ai metodi artificiali per mantenere l’abbronzatura: le lampade UV, se utilizzate con troppa frequenza e senza le dovute precauzioni, son dannose come i raggi solari;

6) Per mantenere l’abbronzatura anche durante i mesi freddi si può ricorrere agli autoabbronzanti che stimolano dall’interno la produzione di melanina;

7) Applicare regolarmente sulla pelle abbronzata una crema idratante a base di burro di karitè;
Rimanere abbronzati è possibile se ci si espone al sole tutte le volte che è possibile (al mare, al parco, in terrazzo), senza dimenticare di applicare la crema doposole che protegge dagli effetti nocivi dei raggi solari.

Tieni presente che una pelle troppo abbronzata e stressata dai raggi solari invecchia più rapidamente, quindi necessita di maggiori cure e attenzioni quotidiane. E’ quindi consigliabile non esagerare con l’abbronzatura, meglio un colorito meno abbronzato ma più sano e non avvizzito da lampade solari.

Le parti del corpo più a rischio quando ci si espone troppo al sole sono il viso ed il collo. Occhio anche al decolletè, perché è una zona molto delicata e particolarmente esposta al rischio di desquamazione e cedimenti.

L’abbronzatura va presa a piccole dosi per evitare anche il problema delle macchie provocate dal sole sulla pelle, difficili da eliminare e parecchio antiestetiche. Insomma, il sole fa bene se preso nelle giuste dosi e con le dovute precauzioni, altrimenti diventa una fonte di stress per la pelle, e questo non è certo salutare.