Home / Salute / come lavare i capelli

come lavare i capelli

Care amiche, lo sapete che lavare i capelli non è così semplice come può sembrare? Il segreto per avere sempre capelli belli, forti e puliti sta nel lavarli correttamente. Purtroppo spesso ci ritroviamo a lavare i capelli sotto la doccia in maniera frettolosa, e questo può renderli fragili e poco resistenti alla piega. Con alcuni semplici accorgimenti è possibile lavare ottenere uno shampoo perfetto che porti benefici alla capigliatura. Seguitemi in questo post, che dividerò in vari passaggi per comodità.

1) Prima di lavare, spazzolare i capelli. Prima di procedere al lavaggio, i capelli devono essere spazzolati con cura e districati da eventuali nodi. E’ importante spazzolare la capigliatura in più direzioni: a testa in giù, dall’alto verso il basso, andando dalla fronte verso la nuca. Chi ha i capelli ricci può aiutarsi con un pettine a denti larghi per sciogliere nodi eseguendo i medesimi movimenti; spazzolando i capelli come si deve, questi non si spezzano e non si formano le odiose doppie punte;

2) Lavare massaggiando la nuca. Utilizzando i polpastrelli, eseguire un massaggio sulla testa in maniera delicata. Il massaggio serve ad eliminare le cellule morte e favorire una migliore circolazione. Effettuare sempre un leggero massaggio sulla testa prima dello shampoo  è un’abitudine benefica e salutare;

3) Scegliere i prodotti giusti. Ci sono shampoo e prodotti per capelli diversi a seconda della tipologia. Si può utilizzare qualche volta uno shampoo per capelli ricci se si hanno lisci, ma a lungo andare la capigliatura non avrà benefici, anzi! Ogni tipo di capello ha bisogno di specifici principi attivi per acquisire salute ed il benessere. E’ importante scegliere con attenzione anche il balsamo da applicare sui capelli a fine lavaggio, che li rende lucidi e facili da domare. Se si hanno i capelli grassi non è opportuno mettere il balsamo all’intera capigliatura, ma soltanto sulle punte. Diverso è il caso dei capelli secchi, che invece devono essere nutriti (meglio scegliere un balsamo dalla consistenza più ricca).

4) Detergere e lavare i capelli. Dopo aver bagnato i capelli, si applica una noce di shampoo, o qualcosa in più a seconda della lunghezza, diluendolo con un po’ di acqua. Per lavare bene, lo shampoo va distribuito sulla cute con un massaggio energico, concentrandosi sulla parte centrale della testa. Non dimenticare la zona dietro alle tempie e le orecchie. Se i capelli sono abbastanza sporchi, ripetere l’applicazione.

5) Risciacquare i capelli. Lo shampoo va rimosso dai capelli dalla nuca fino alle punte. Il risciacquo deve durare almeno tre minuti, per non lasciare alcun residuo di prodotto. Meglio utilizzare acqua fresca o tiepida, perché quella calda fa seccare e sfibrare i capelli, rendendoli particolarmente stopposi.

6) Applicare prodotti nutrienti. Dopo lo shampoo, a seconda delle esigenze, si può applicare il balsamo sull’intera lunghezza dei capelli oppure qualche altro prodotto che nutre i capelli senza appesantirli. I capelli grassi non devono essere trattati, perché il rischio è che aumenti l’eccesso di sebo.