Home / Alimentazione / Dieta Fast: recuperare la forma in 4 giorni

Dieta Fast: recuperare la forma in 4 giorni

Dieta-fastRipartire in autunno con le giusta energia è fondamentale per portare avanti il lavoro e i progetti personali nel migliore dei modi. E se l’estate ha lasciato sul nostro corpo qualche chiletto di troppo, la dieta che vi propongo promette di eliminarli in meno di una settimana, sfruttando al massimo le qualità di alcuni alimenti.

I vantaggi della Dieta Fast

E’ semplice: ci sono poche regole a cui attenersi e tutte semplici da seguire;
E’ facile: non occorre saper cucinare, le ricette sono molto facili da realizzare;
E’ efficace: le proteine aiutano le cellule a consumare più energia. Si ha così un maggiore dispendio calorico e un dimagrimento più rapido;
E’ pratica: non occorre pesare gli alimenti e la dieta si può seguire anche fuori casa;
E’ incoraggiante: perdere peso in poco tempo stimola a proseguire la dieta;
E’ selettiva: grazie ad un considerevole apporto di proteine, la dieta colpisce il tessuto adiposo “bianco” senza intaccare il grasso “bruno”, utile per la termoregolazione;
Tiene a bada l’appetito: numerosi alimenti sono consentiti senza limiti di quantità. Proteine e crusca hanno un effetto “saziante;
Tonifica e rassoda: le proteine hanno una funzione modellante. Perciò la dieta a base di uova, unita ad una adeguata attività fisica, asciuga la figura senza “svuotare”.

L’effetto snellente della dieta è dato, oltre che dalle uova, anche dalle giuste associazioni alimentari e dal controllo dei grassi. Lo schema, infatti, esclude i cibi più ricchi di grassi saturi, come carne, salumi, affettati e formaggi stagionati, mentre potenzia l’apporto di quelli insaturi, presenti nel pesce (come salmone e tonno), olio extravergine di oliva e frutta secca. Via libera, poi, anche a yogurt, latte e latticini freschi. Il consumo di uova, poi, attiva le funzioni del sistema nervoso, contrasta lo stress, migliora l’umore e regala una piacevole sensazione di energia psicofisica.

Lo schema alimentare che vi propongo, per lo più proteico, permette di eliminare 2,5 Kg in 4 giorni. Ecco le indicazioni di massima da seguire: bere almeno 2 litri e mezzo di liquidi al giorno tra acqua, tè verde e tisane; consumare sino a 7 tuorli d’uovo in 4 giorni; via libera agli albumi d’uovo: la quantità prevista può essere aumentata a piacere; condire con olio extravergine d’oliva senza superare la dose giornaliera di 2 cucchiai da tavola.

Schema giornaliero Dieta Fast

1° Giorno
Colazione: tè verde oppure caffè espresso o americano; crepe di avena.
Spuntino: 125 g di yogurt bianco magro.
Pranzo: barchette preparate con 2 uova leggermente rassodate (il rosso deve essere ancora un po’ fluido) divise a metà private dei tuorli e riempite con un impasto preparato amalgamando ai tuorli 60 g di tonno sgocciolato, sale, pepe nero ed erba cipollina; 300 g di zucchine a funghetto in padella con pomodorini e cipolla.
Merenda: 100 g di mela; tisana al finocchio.
Cena: omelette con 4 albumi, un po’ di latte, peperoni, cipolla, pomodorini, sale e pepe, 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva; 300 g di insalata mista di stagione condita con 2-3 cucchiaini di olio extravergine di oliva, sale e aceto di mele a piacere.

2° Giorno
Colazione: tè verde o caffè; 200 g di yogurt.
Spuntino: tè verde o tisana; 2 kiwi; 3 mandorle.
Pranzo: 350 g di insalata ricca preparata affettando cetrioli, pomodori, ravanelli, cipolla rossa, prezzemolo o menta e 40-50 g di pane o di pita a dadini tostato in forno, unire 2 uova leggermente rassodate e condire con olio extravergine di oliva, sale e limone.
Merenda: 2 albumi sodi; 170 g di frutti di bosco; 1 noce di macadamia.
Cena: omelette con 3 albumi, un po’ di latte, 100 g di salmone affumicato a striscioline sottili, sale, foglioline di menta e pepe rosa; 350 g di verdure alla griglia oppure 350 gi di pomodori in insalata con olio extra vergine di oliva, sale e basilico.

3° Giorno
Colazione: 200 ml di latte; 2 fette biscottate integrali con un velo di marmellata senza zucchero.
Spuntino: 150 g di pera; 3 mandorle.
Pranzo: insalata mista con 60 g di grano saraceno, insalata verde e con 300 g in tutto tra zucchine, fagiolini e pomodorini, aglio, menta e 1 uovo sodo.
Merenda: 125 g di yogurt bianco magro.
Cena: involtini preparati con fettine di melanzane arrostite e una frittata di 4 albumi alle erbe; 300 g di insalata verde condita con 2 cucchiaini di olio extravergine di oliva, sale e aceto di mele a piacere.

4° Giorno
Colazione: tè verde oppure caffè espresso o americano; crepe di avena.
Spuntino: 1 frutto di stagione.
Pranzo: insalata ricca con 2 uova leggermente rassodate, 4 ravanelli, 100 g di soncino, 150 g di cetrioli, 150 g di pomodori, sale, limone, pepe, olio extravergine d’oliva; kiwi o pera.
Merenda: 125 g di yogurt bianco magro.
Cena: vellutata di spinaci servita con polpettine di ricotta preparate con 2 albumi, 100 g di ricotta, noce moscata, sale, pepe nero, foglioline di menta, scorza di limone grattugiata.