Home / Salute / Come fare Stretching

Come fare Stretching

Sapete come come fare stretching? Vuoi distendere, allungare, migliorare l’elasticità di articolazioni, tendini e muscoli? Ti senti legata o impedita nei movimenti? Lo stretching è l’attività indispensabile per preparare il corpo ad affrontare una disciplina sportiva, per evitare traumi, ed è utile anche dopo l’allenamento, per rilassare i muscoli. Lo stretching può essere considerato il completamento di qualsiasi sport, ma anche come una disciplina indipendente, da praticare quotidianamente per mantenersi agili e scattanti (preferibilmente al mattino o la sera prima di dormire). Eseguendo quotidianamente gli esercizi di stretching, allenandosi in maniera continuativa, si ottiene un miglioramento della mobilità articolare e della flessibilità.

Con l’avanzare degli anni e la vita sedentaria la mobilità articolare viene compromessa, quindi lo stretching è utile a qualsiasi età. Gli esercizi per fare stretching agiscono sulle fibre muscolari, stimolando il tessuto connettivo, che se non viene allenato perde progressivamente la capacità di estensione. Lo stretching dinamico permette di ottenere un discreto allungamento dei muscoli tramite esercizi da fermi, abbinati ad una corretta respirazione. Si praticano posizioni di flessione, torsione ed estensione dei muscoli.

Per ottenere benefici, si consiglia di eseguire gli esercizi con lentezza. Per prevenire dolori, crampi e strappi muscolari lo stretching è l’ideale perché permette di allungare tutte le fasce muscolari, dalla testa ai piedi. Lo stretching è particolarmente consigliato a chi svolge un lavoro d’ufficio ed è costretto a stare seduto per molte ore al giorno.

Le tensioni si accumulano in alcuni punti particolari: collo, spalle, schiena, testa. Con qualche movimento semplice da ripetere spesso è possibile sciogliere le tensioni muscolari che causano dolori e disturbi come cefalea e mal di schiena. Si consiglia di effettuare ogni mattina una serie di rotazioni della testa, a destra e sinistra, all’indietro, in modo delicato. Le braccia vanno sciolte portandole in alto e poi all’indietro, chiudendole sulla schiena. Durante ogni esercizio di stretching è fondamentale tenere la colonna vertebrale ben dritta e respirare correttamente, lasciando fluire il respiro senza forzature.